Il R.U.O. Research Unit One è un Centro di ricerca costituitosi nel marzo del 2006 nella forma della Associazione Giuridica non riconosciuta. Esso inizialmente raccoglieva un primo nucleo di appassionati studiosi del diritto processuale penale.

Lo scopo era ed è rimasto quello di lavorare all’interno di approfondimenti scientifici su tematiche comparatistiche che avessero come oggetto lo studio del processo penale, e di conseguenza del relativo diritto penale sostanziale. Oggi, a seguito di decisione unanime delle sue componenti, il RUO ha esteso a tutte le aree del Diritto il proprio apporto comparatistico  in trasparenza con la dimensione internazionale delle norme coinvolte e delle realtà normative di altri paesi di diversa tradizione giuridica.

Le competenze presenti all’interno del RUO hanno permesso di sviluppare tali studi perché supportati da specifiche conoscenze degli strumenti offerti dal metodo  comparato.

A questi si sono aggiunti i peculiari saperi sulle materie in questione di alcuni dei collaboratori, arricchite da un ulteriore bagaglio derivante da studi specifici sul Common Law.

Il RUO ha potuto godere, sin dall’inizio della sua attività, dell’attenzione e della collaborazione di rilevanti Enti tra i quali si possono citare Casa d’Europa, sede di Palermo, e la Fondazione Rocco Chinnici. A questi soggetti si è aggiunto il Dipartimento Affari legali dell’Unione Europea che dopo attenta analisi delle attività in corso di svolgimento del RUO ha deciso di consentire al Centro l’uso del logo  dell’UE e il conseguente collegamento dal sito www.ruo.it al portale web dell’Unione Europea.

Tra le attività inizialmente svolte possono citarsi l’adesione formale del RUO al Forum della Società Civile, la partecipazione ai lavori scientifici del Gruppo di lavoro sui ” Costi dell’illegalità” patrocinato da Confindustria, Fondazione Chinnici e Fondazione Giovanni Agnelli e partnership con Casa d’Europa di Palermo per i lavori sulla ricerca “Corporate Liability” finanziata dalla Fondazione Banco di Sicilia i cui risultati sono stati pubblicati nel volume “La responsabilità penale delle persone giuridiche” edito da Casa Editrice LA ZISA Edizioni.
A questi deve aggiungersi l’elaborazione della piattaforma formativa sul Common Law denominata “Rule&Law” che, in un primo tempo proposta a titolo sperimentale all’interno della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo sotto il patrocinio dell’ELSA (European Law Student Association), dell’ANPA (Associazione Nazionale Praticanti Avvocati ) e dello stesso Consiglio di facoltà che ne deliberò l’attribuzione di n. 4 CFU agli studenti partecipanti, è stata in seguito declinata e proposta a differenti categorie professionali: avvocati, commercialisti, imprenditori interessati all’internazionalizzazione delle loro imprese ed a giornalisti economici.

Attualmente il percorso formativo “Rule&Law” nella sua forma modulare è stato accreditato, nel quadro del Regolamento Nazionale sulla formazione continua degli Avvocati, dagli Ordini degli Avvocati di Palermo e di Trapani.

Il RUO è stato altresì presente al congresso internazionale presso la Humboldt University di Berlino con un lavoro scientifico su “Comparative Criminal Procedure Aspects on Italian legal Transplants”.

E’ stato inoltre ospitato all’interno della trasmissione RAI “Riva Sud” sulla rilevanza penale in Italia della celebrazione di matrimoni poligamici di religione islamica.

Qui sotto un estratto:

 

Nell’agosto 2007 il RUO ha organizzato un briefing sulla ricerca “Corporate Liability” ad Erice presso il Polo Umanistico della cittadina Medievale che ha avuto notevole risalto sulla stampa locale.
Da quel momento si è pertanto instaurato un costruttivo e fattivo rapporto di collaborazione tra il RUO e l’amministrazione comunale ericina.
Consolidata è la collaborazione con il sito Emagister che ha consentito al RUO di avere una considerevole visibilità, unitamente ad altre istituzioni di rilievo accademico, nel web.
Nell’aprile del 2007 l’Ordine dei Medici e l’AMMI (Associazione Mogli dei Medici Italiani) sezione di Palermo, hanno ospitato una tavola rotonda organizzata dal RUO sulla
“ Responsabilità penale del Medico” a cui è seguita da parte dell’Ordine dei Medici di Palermo una collaborazione con il Centro di Ricerca RUO per uno studio di fattibilità sulla creazione di una Camera di mediazione penale in campo medico.
Nel corso del 2008 il RUO, a conclusione del Corso “Rule&Law” è stato ospitato a Londra dall’Honorable Society of Inner Temple e il Sub-treasure Mr Patrick Maddams ha ulteriormente ospitato il RUO all’interno di un importante seminario comparatistico tra il sitema penale Britannico e quello Italiano nel luglio del 2010. Il RUO poi ricambierà la visita effettuata ospitando una delegazione dell’Inner Temple a Palermo.

Nel corso delle visite londinesi il Direttore ha altresì perfezionato la membership con il BICL (British Institute of Comparative Law).
Uno speciale permesso per l’accesso alla biblioteca dello IALS ( Institute of Advanced Legal Studies) di Londra è stato concesso al RUO dal Direttore dello IALS Professor A.Sherr. E’ possibile pertanto, per i ricercatori del RUO, ottenere una admission card che consenta loro l’accesso alla biblioteca giuridica più grande del mondo insieme a quella del Max Plankt Institute di Friburgo.
Il 16 ottobre 2008 L’Avv. Giovanni Babino ,membro del RUO, ha partecipato in qualità di relatore ad una tavola rotonda organizzata dall’AMMI (Associazione Mogli medici Italiani) su “Televisione e Computer:ladri di tempo e di salute sia per i bambini che per gli adulti.Demolizione delle relazioni personali”.
Il giorno 14 maggio 2009 presso la Fondazione Banco di Sicilia ”Villa Zito” sono stati presentati i risultati della ricerca su “Corporate Liability”
Il briefing ha avuto lo scopo di divulgare i risultati della ricerca sulla “Responsabilità penale delle persone giuridiche” sulla base della legge italiana di ratifica del 2006 della Convenzione ONU di Palermo.
Successivamente il RUO ha presentato tali risultati nel workshop n° 29 sul tema
“Organized Crime and Corporate liability in Italy”at the Cambridge International Symposium of Economic Crime dal titolo “The Enemy Within – internal threats to the stability and integrity of financial institution”.

 

Oops! Forse il tuo browser è troppo vecchio per visualizzare la pagina, aggiornalo e torna a trovarci!